If you keep browsing this website, clicking on links, you accept cookies and further services.

A stunning Giacomo Redondi is the new EJ Italian Champion


redmoto casanova

Amazing last round of the Enduro Italian Championship, raced on September 17th-18th in Casanova di Staffora, near Pavia. After becoming the new EJ World Champion, at the end of the first day of race Giacomo Redondi conquered the EJ National Title. An emotional victory, as the rider from Bergamo join the race with a contusion to his right knee, consequence of an injury suffered in August in training and worsened in the French GP.

redmoto casanova0Followed by Dr. Stefano Pazzani, chief of the Racing Medical Team and coordinator of the enduro national medical staff, Redondi faced a tough winning race. Once conquered the Title, he decided to not take part to the race of Sunday in view of his commitment with the Italian team in the Enduro Six Days of October, in Spain. On Saturday Davide Guarneri was the author of an amazing race, finishing second four seconds behind the E2 winner. Unfortunately, on Sunday he was forced to retire due to a suspected broken hand and a contusion to his right knee.

Out of the games on Saturday, on Sunday Oscar Balletti dominated the E1 class getting the second place in the overall standing too. Unlucky race for Alessandro Battig in E1 class: on Saturday he retired, while on Sunday he finished fourth. Finally, very good race for Davide Soreca in EJ class, twice second close to the first step of the podium, confirming his growth with the CRF 250R Enduro.

Giacomo Redondi #18 (Honda-RedMoto World Enduro Team CRF 450R Enduro, EJ class): “In the French Grand Prix I stressed too much my knee and so in this race I struggled. On Saturday I won my eighth National Title and I’m even satisfied of my fourth overall position. I started the race on Sunday too, but the pain forced me to retire. I thank the team and all the fans who believed in me”.

Davide Guarneri #39 (Honda-RedMoto World Enduro Team CRF 450R Enduro, E2 class): "I was racing the best enduro race ever of the season. On Saturday I made a big mistake in the first extreme test, compromising the day and loosing the victory by just four seconds. On Sunday I wanted to redeem myself, but I crashed getting a shot to the right hand and the knee. The pain is so strong: I will immediately go x-ray, hoping not to have fractures”.

Alessandro Battig #83 (Honda-RedMoto World Enduro Team CRF 250R Enduro, E1 class): “Saturday was unlucky, because I retired. On Sunday I started the race even if I was not to my 100% and I finished so close to the podium”.

Oscar Balletti #57 (Honda-RedMoto World Enduro Team CRF 250R Enduro, E1 class): “On Sunday I took a revenge on Saturday’s unlucky, hitting an amazing victory in E1 class. But above all I’m happy because I finished second overall only behind Manuel Monni”.

Davide Soreca #10 (Honda-RedMoto World Enduro Team CRF 250R Enduro, EJ class): “I finished fifth overall on Saturday, while on Sunday I was second in EJ class. I’m satisfied with the results got in the Italian Championship, because I finished the season second in EJ and eighth in the overall standing”.

Carlo Curci (Manager Honda RedMoto World Enduro Team): “Awesome conclusion of the championship, with Redondi who confirms his potential winning the EJ class. That’s a pity that he could not do better in the overall classification because of the pain to the knee: for sure it would be another success. Guarneri could do well, but some mistakes on Saturday and a fall on Sunday compromised the results. Balletti, after the first unlucky day, on Sunday won the E1 class and finished second overall, close to the winner. It was a tough race. We thank the sponsors and those who supported us, the technicians and the team for the good job done during the whole season. Our next event is the Enduro Six Days in Spain in October”.

redmoto casanova9
 

Strepitoso finale di stagione per Giacomo Redondi, Campione Junior agli Assoluti d'Italia Enduro


Nuova Gradino più alto del podio in occasione dell’ultima prova degli Assoluti d’Italia Enduro, disputata nel sabato 17 e domenica 18 settembre a Casanova di Staffora (PV), sulle splendide pendici dell’Oltrepò Pavese, a una quindicina di chilometri da Varzi. Al termine della prima giornata di gara, Giacomo Redondi si è laureato Campione Italiano EJ bissando così il successo ottenuto nel Campionato Mondiale.Una vittoria ricca di emozione, in quanto il ventitreenne pilota bergamasco ha preso il via malgrado la forte contusione al ginocchio destro, conseguenza di un infortunio patito ad agosto in allenamento e di una caduta la scorsa settimana al GP di Francia.

06Nonostante le cure del dottor Stefano Pazzani, responsabile del Racing Medical Team e coordinatore dello staff medico FMI della nazionale enduro, abbiano dato esito positivo, il Red ha dovuto stringere i denti per portare a termine sabato la sua vittoriosa gara. Conquistato il titolo, domenica Redondi si è ritirato anche in vista dell’ormai prossimo impregno con la nazionale italiana alla Sei Giorni Enduro a Navarra, in Spagna. Protagonista sabato di una prova tutta da incorniciare conclusa in seconda posizione a soli quattro secondi dal vincitore della E2, Davide Guarneri domenica è stato a dir poco sfortunato.

Caduto nel tratto di percorso verso la prima Cross Test, è stato costretto a ritirarsi per la sospetta frattura della mano destra e per una forte contusione al ginocchio destro. Out sabato, domenica Oscar Balletti ha dominato la E1 facendo sua anche la seconda posizione della Classifica Assoluta. Gara sfortunata per Alessandro Battig nella E1: sabato si è ritirato, mentre domenica si è riscattato chiudendo in quarta posizione. Infine, nella EJ ottima prova per Davide Soreca, due volte secondo a un soffio dal gradino più alto del podio, segno evidente della sua continua crescita in sella alla CFR 250R Enduro.

GIACOMO REDONDI #18 (Honda-RedMoto World Enduro Team, CRF 450R Enduro, classe EJ): “Nel GP di Francia ho sforzato ulteriormente il ginocchio e partecipare a questa gara è stato davvero impegnativo. Sabato ho conquistato l’ottavo titolo di Campione Italiano e sono molto soddisfatto anche della mia quarta posizione assoluta. Domenica ho preso nuovamente il via, ma a causa del forte dolore sono stato costretto a ritirarmi. Ringrazio la squadra e tutti i fans che hanno creduto nelle mie potenzialità”.

redmoto casanova3DAVIDE GUARNERI #39 (Honda-RedMoto World Enduro Team, CRF 450R Enduro, classe E2): “Stavo disputando la più bella gara di questa mia prima stagione nell’enduro. Sabato ho commesso un errore importante nella prima estrema compromettendo tutta la giornata, mancando la vittoria per soli quattro secondi. Domenica volevo riscattarmi, ma sono caduto battendo la mano destra e il ginocchio. Il dolore è molto forte: mi sottoporrò immediatamente a radiografie, sperando di non avere riportato fratture”.

ALESSANDRO BATTIG #83 (Honda-RedMoto World Enduro Team, CRF 250R Enduro, classe E1): “Sabato è stata una giornata sfortunata, perché mi sono ritirato lungo il controllo tirato. Domenica ho preso il via e nonostante non mi sentissi al 100% della mia forma, sono riuscito a sfiorare il podio”. OSCAR BALLETTI #57 (Honda-RedMoto World Enduro Team, CRF 250R Enduro, classe E1): “Domenica ho riscattato la sfortuna di sabato, centrando una bella vittoria nella E1, ma soprattutto concludendo secondo assoluto dietro al mio compagno delle Fiamme Oro Manuel Monni”.

DAVIDE SORECA #10 (Honda-RedMoto World Enduro Team, CRF 250R Enduro, classe EJ): “Sabato ho chiuso quinto assoluto, mentre domenica secondo nella EJ. Sono soddisfatto dei risultati raccolti nel Campionato Italiano, perché ho concluso la stagione in seconda posizione in EJ e in ottava nella Classifica Assoluta”.

CARLO CURCI (Manager Honda RedMoto World Enduro Team): “Una bella conclusione di campionato, con Redondi che conferma la sua potenzialità vincendo la classe EJ, peccato che non ha potuto concretizzare l’assoluta per problemi al ginocchio, sarebbe stato un ulteriore traguardo. Guarneri è stato velocissimo: poteva fare bene, ma alcuni errori il sabato e una caduta la domenica hanno compromesso i risultati. Balletti, dopo la prima giornata di gara sfortunata, domenica ha vinto la E1 ed ha concluso secondo assoluto a pochissimi secondi dal primo classificato. È stata una gara selettiva, con speciali importanti. Ringraziamo gli sponsor e chi ci ha supportato, i meccanici e la squadra per il lavoro svolto durante tutta stagione. Il nostro prossimo impegno è la Sei Giorni in Spagna ad ottobre”.

­